Storia

Quando Bernhard Psenner, panificio indipendente di Nalles, ha aperto il panficio Psenner, probabilmente non avrebbe mai immaginato che a Burgraviato e in Val Venosta il suo nome e i suoi prodotti da forno un giorno sarebbero stati letteralmente nella bocca di tutti. Solo pochi anni dopo l'inizio dell'attività anche i suoi fratelli, Herbert e Dietmar, sono entrati nell'azienda come soci. Anche il fratello Toni ha voluto far parte del gioco. Herbert, quale pasticcere esperto, è a capo di questo settore. Da allora, ci sono stati tutti i presupposti per una crescita sempre maggiore: nel 1993, Psenner acquistò la pasticceria Cava in Via Goethe a Merano, che aveva anche una filiale sempre a Merano in via Roma e una a Sinigo. Il fulcro dell'azienda familiare continua ad essere il panificio di Nalles, la quale fornisce prodotti di panificio e di pasticceria a tutti gli altri negozi. Con l'acquisizione del panificio Baumgärtner a Naturno è stato aggiunto un altro negozio in Alto Adige. Dal 2009, Bernard Psenner si gode la meritata pensione con la consapevolezza di avere come socio un degno successore, suo nipote Martin. Da allora Martin è a capo dell'azienda insieme al padre Herbert. Il cambio generazionale ha portato anche un ampliamento dell'attività: nel 2011, è stato aperto un altro negozio con annesso bar-bistrò presso la stazione di Naturno che porta il nome di "Gleis 2" (binario 2). Dalla primavera del 2012 abbiamo un altro panificio a Laces e una panetteria a Merano, in Via delle Corse. A febbraio 2014 abbiamo aperto a Silandro una panetteria con annesso bar e bistro. Questa espansione si riflette nella rinnovata presenza sul mercato della società Psenner con un nuovo logo, un sito internet, la ristrutturazione della vetrina, la decorazione della flotta aziendale e del materiale di confezionamento.